Il Museo del Castello di Rivoli ancora senza direttore

L’AMACI, Associazione dei Musei d’arte contemporanea italiani , che riunisce 27 tra i più importanti musei d’arte contemporanea della Penisola, ha denunciato in un comunicato stampa lo scorso 11 febbraio la precaria situazione in cui versa il Castello di Rivoli-Museo d’Arte Contemporanea, dopo la scadenza (il 31 gennaio) del mandato di Direttore di Beatrice Merz, che è anche presidente dell’Associazione.

Nella sua nota l’AMACI denuncia «l’estrema gravità del comportamento del Consiglio di amministrazione del museo… che si è dimostrato impreparato a garantire la continuità operativa e scientifica dell’istituzione che governa».

La mancata nomina del nuovo Direttore ha, tra l’altro, complicato ulteriormente la già precaria situazione del personale impiegato nel museo, a seguito dell’ipotesi ventilata a Torino di inserire il Castello in una «superfondazione» insieme con la Gam-Galleria d’arte moderna e la fiera Artissima. A questo proposito, AMACI auspica che l’amministrazione pubblica si impegni a garantire «l’autonomia storica, culturale e operativa che si manifesta in una direzione per ogni singola istituzione museale, indicando gli obiettivi strategici per la salvaguardia dell’importante e articolato comparto dell’arte contemporanea piemontese».

Ad oggi, 12 marzo 2013, la situazione del Museo del Castello di Rivoli non risulta essere mutata.


Commenti

Posta un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

󰁓