Ricevo e pubblico questa lettera (e aggiungo che sarebbe bello se potesse arrivare davvero alle orecchie del segretario e degli organi dirigenziali del PD…):

Caro Bartleby,
per me il PD dovrebbe decidere le sue strategie di apparentamento sulla base dei temi e non solo dei numeri.
Per fare questo, occorrerebbe che fossero definiti bene, o addirittura a volte dovrebbero essere individuati proprio.
Perché il 2013, il 2020, il futuro è già oggi e noi abbiamo bisogno di buone idee da subito.
Quali sono i temi con cui il PD cercherà potenziali alleati per il suo progetto di paese?
E se non sono questi, quali sono?

Diritti delle persone

io PD voglio far diventare prassi consolidata il riconoscimento delle unioni civili, a prescindere dal sesso, in tutte le regioni
chi ci sta?

io PD voglio che l’omofobia diventi perseguibile come condotta anticostituzionale, e che l’omosessualità cessi di essere considerata una patologia.
chi ci sta?

io PD voglio che ciascun individuo sia chiamato, per legge, a esprimere un suo insindacabile parere circa le condizioni del termine della sua esistenza, e che nessuna legge possa imporre decisioni che violino la volontà dei singoli.
chi ci sta?
….

Lavoro, impresa, occupazione
io PD voglio che il lavoro nero e il lavoro non retribuito vengano denunciati, sanzionati, contrastati duramente.
chi ci sta?

io PD voglio che le donne e gli uomini siano concessi per legge congedi parentali retribuiti in modo equo e per periodi di tempo congrui, in modo tale che non risulti sconveniente, né per l’uomo né per la donna, decidere di goderne.
chi ci sta?

Io PD voglio che le aziende operino in modo da individuare strumenti per sostenere la conciliazione tra lavoro e obblighi familiari (orari flessibili, asili aziendali ecc.).
chi ci sta?

io PD voglio che ai giovani venga offerto un contratto a tempo determinato o indeterminato, che venga disincentivato il lavoro precario attraverso maggiori oneri fiscali per le aziende, contrariamente a quanto succede oggi e che contestualmente le aziende possano essere liberate dall’onere della gestione dell’interruzione del rapporto di lavoro e del periodo di passaggio tra una occupazione e l’altra, facendo in modo che torni allo Stato, inteso come sistema di welfare, tramite incentivi alla formazione continua e a strategie di ricollocamento.
chi ci sta?

Ambiente
io PD penso che ogni comune debba essere messo in grado di smalire autonomamente i rifiuti, che debba essere incentivata e premiata la raccolta differenziata, che si investa in modo strutturato e pubblico e non solo come azione promossa da privati, nelle energie alternative
chi ci sta?

Istruzione
io PD voglio che la scuola pubblica torni al centro di un cospicuo programma di finanziamento, che agli insegnanti vengano offerte possibilità concrete di aggiornamento, che la scuola privata non riceva fondi statali.
chi ci sta?

Riorganizzazione dello Stato
….

Innovazione

Integrazione


Commenti

Posta un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

󰁓